Galvotek - Marcatrici Laser industriali

Marcatrici
laser

Lo staff di Berma ti aiuta a trovare la soluzione, standard o personalizzata, più adatta alla tua esigenza di identificazione, marcatura e collaudo.

FACCIAMO LUCE™

Le marcatrici laser prodotte da BERMA utilizzano una testa di scansione a due galvanometri, associata ad una sorgente laser in fibra con lunghezza d’onda di 1060 – 1085 nm. La gamma comprende diversi modelli di marcatrici laser “Stand Alone” o per integrazione, con classe di sicurezza 1 e 4.

Possono utilizzare laser in fibra di tipo Q-switched (20-100 kHz) oppure di tipo MOPA (1-400 kHz), rendendo il sistema ancora più flessibile ed utilizzabile in funzione delle diverse applicazioni.
I laser fibra sono adatti in particolare alla marcatura e all’incisione dei metalli e alle marcature particolarmente ricche di contrasti delle plastiche. Le sorgenti sono caratterizzate da una ridotta manutenzione e si distinguono per la durata di vita di almeno 25.000 ore.

I sistemi per la marcatura ad incisione laser prodotti da BERMA permettono di realizzare codifiche industriali, con caratteri alfanumerici, loghi e codici come Bar-code e Data Matrix, su numerosi materiali in modo estremamente veloce e qualitativamente ineccepibile. Possono essere utilizzati in svariati settori merceologici, anche su componenti dove non è tollerata un’incisione meccanica della superficie.

Le marcatrici laser permettono di variare diversi parametri del raggio, per adeguare la configurazione del fascio alle diverse esigenze di incisione laser, garantendo i massimi livelli di controllo, qualità e velocità.

Tutti i marcatori laser BERMA sono dotati di una interfaccia utente User-Friendly e possono quindi essere utilizzati anche senza PC. Inoltre, con il nuovo ed innovativo software “IDENTIFY3”, è possibile realizzare e gestire programmi di marcatura estremamente complessi.

Interamente progettate e sviluppate da BERMA all’interno dei suoi stabilimenti, queste marcatrici laser rappresentano la soluzione ideale per le aziende che cercano qualità ed affidabilità per la codifica industriale dei propri prodotti, in qualsiasi settore.
In collaborazione con aziende specializzate nel campo dell’automazione, BERMA realizza anche soluzioni di marcatura industriale altamente personalizzate, utilizzando diversi sistemi di caricamento per assicurare un’integrazione ottimale delle proprie marcatrici laser negli ambienti di produzione.

Come funziona la marcatura laser?

La marcatura laser è un processo di riscaldamento termico, generato da un raggio luminoso (Laser) amplificato e focalizzato, che impattando su di una superficie, la altera in modo permanente.
Le marcatrici laser costituiscono una valida alternativa a sistemi meno efficaci che producono una marcatura meno duratura.

Si possono eseguire diversi processi di marcatura:

• Incisione: crea una cavità a seguito dell’asportazione del materiale, è resistente e di lunga durata, a prova di falsificazione

Rinvenimento: crea una marcatura permanente indotta dal calore, senza rimuovere o compromettere il materiale

Ablazione: rimuove la vernice o i rivestimenti superficiali per creare un contrasto senza danneggiare il materiale di base

In rilievo: Fonde un microstrato di materiale, che raffreddandosi crea la marcatura in rilievo

Quali sono le tipologie di laser e in cosa si differenziano?

L’incisione laser può essere effettuata con sorgenti con diversa lunghezza d’onda.
La marcatura laser in fibra è la tipologia più flessibile di incisione diretta tra quelli disponibili.

Vantaggi delle marcatrici Laser:

• Manutenzione ridotta e durata di vita molto lunga della sorgente laser

• Elementi ottici di alte prestazioni e basso consumo elettrico

• Alta densità di energia che permette di ottenere una marcatura di alta qualità in un tempo ridotto

• Diodo di puntamento integrato per facilitare il posizionamento dei pezzi

• Marcatura diretta e permanente senza solventi, verniciature o etichette

• Ideale in caso ritmi elevati di produzione come nei settori dell’industria automotive, elettronica, alimentare, farmaceutica, ecc.

Facciamo luce è un marchio resgistrato di BERMA Macchine s.r.l. – tutti i diritti sono riservati

  • Marcatrici laser da banco

    Macchine per la marcatura laser che si possono installare rapidamente su banco o tavolo, grazie all’apposita cabina di protezione in CLASSE 1 (ISO EN 60825-1), nel pieno rispetto delle normative di sicurezza sul lavoro.
    Le marcatrici laser da banco BERMA, sono equipaggiate con sorgenti laser in fibra da 1064 nm, con una potenza che può variare dai 20 ai 30W a seconda dei modelli.
    Sono adatte a lavorare tutti i metalli ed anche svariati tipi di plastica.

  • Marcatrici laser ad alta produttività

    Speciali soluzioni ad alta produttività per la marcatura laser con montaggio su comode ruote che permettono di movimentare facilmente la macchina. Grazie all’apposita cabina di protezione in CLASSE 1 (ISO EN 60825-1), queste macchine possono essere utilizzate in diversi ambienti, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza sul lavoro.
    Le marcatrici laser automatiche BERMA sono equipaggiate con sorgenti laser in fibra, con una potenza che può variare dai 20 ai 100W a seconda dei modelli.
    Sono adatte a lavorare tutti i metalli ed anche molti tipi di plastica.

  • Marcatrici laser per integrazione

    Le marcatrici laser integrabili BERMA, sono state appositamente studiate per l’integrazione in altri sistemi e linee produttive ed appartengono alla CLASSE 4 di sicurezza laser.
    Per garantire la massima semplicità di integrazione sono dotate di diversi protocolli di comunicazione sia proprietari (bermaCMD) che standard (MODBUS) per il pilotaggio remoto, che agiscono tramite interfaccia seriale RS-232 oppure in TCP/IP.
    La sincronizzazione è garantita dagli I/O digitali a 24VDC presenti su apposito connettore.
    Tutte le marcatrici per integrazione prodotte da BERMA sono caratterizzate da dimensioni ridotte e peso contenuto. La parte elettronica inoltre è separata dalla testa marcatrice e può quindi essere installata in una zona facilmente accessibile all’operatore.